Solidarietà a Maria Rivera

08 de març, 2021 - General - Comentar -

Il Coordinamento nazionale del FLNA esprime la propria solidarietà a Maria Rivera, compagna cilena, uno dei volti femminili più conosciuti di plaza Dignidad e della rivoluzione cilena, l’avvocata della «Prima linea». Maria Rivera è sopravvissuta alla prigionia politica e alla tortura della dittatura di Pinochet. Nel 2008 ha fondato la Defensoría Popular (oggi chiamata Defensa Popular), un gruppo di avvocati che offre aiuto legale gratuito alle vittime della polizia e della repressione statale. Nel 2010 si è laureata in giurisprudenza ed è diventata una delle principali avvocate dei prigionieri politici e delle vittime della repressione. è stata citata in giudizio per reato di «sedizione impropria». L’accusa che viene mossa a Maria è quella di aver fatto appello ai soldati a disobbedire agli ordini dei loro superiori, quando questi, durante la recente mobilitazione rivoluzionaria, ordinavano alle truppe di massacrare le masse popolari cilene, con arresti sommari, torture, gravi ferite, omicidi. L’accusa a Maria viene dai Carabineros, che sono uno degli apparati repressivi più feroci e più odiati dai rivoluzionari cileni: difendono con cinica violenza gli interessi di poche ricchissime famiglie corrotte che si appropriano di tutta la ricchezza nazionale, lasciando nella miseria le masse popolari. Giù le mani da Maria Rivera!  

(redazione)

Comparteix 

Deixa el teu comentari
L'adreça electrònica no sera publicada

2 + 1 =
Darreres entrades
Categories
Veure anterior Veure següent