SUL REPERIMENTO RESPONSABILI NELLE BIBLIOTECHE COMUNALI DI ROMA - COMUNICATO e NOTA SINDACALE (per affissione e diffusione, ex artt 1, 14 e. 25, L. 300/1970)

Publicado em 12/02/2021

A  Direttrice ISBCC Biblioteche di Roma Commissario straordinario p.t.  e p.c.  Servizio Risorse Umane Segreteria Direzione Tutto il Personale con invito all'invio alle Biblioteche di Roma Scriventi OO.SS. e RSU,  esprimono la propria forte perplessità a fronte alle modalità scelte per il reperimento di Responsabili delle Biblioteche. Come da impegni reciproci eravamo in attesa di una proposta generale di riorganizzazione e dei conseguenti bandi per le PO e i responsabili di Biblioteche e Servizi Centrali. In attesa di questo si ritiene una forzatura, non il reperimento in sè, ma la variazione delle prassi precedenti che vedevamo in almeno un anno di servizio l’esperienza necessaria a divenire Responsabili di Biblioteca o servizio corrispondente. Questo naturalmente non per togliere valore al personale che ha meno di un anno di servizio anzi, ma a tutela dello stesso, perché ci sembra particolarmente importante un'esperienza in tal senso di almeno un anno, per chi dovrà gestire, sviluppare e migliorare non solo i servizi bibliotecari e il coordinamento del personale che vi lavora, ma anche le complesse e varie relazioni col territorio e le altre istituzioni culturali e sociali. Teniamo presente che per una semplice PEO, Roma Capitale richiede almeno due anni di anzianità di servizio nella categoria, mentre l'incarico di Responsabile è molto complesso ed impegnativo. Tra l’altro in questo periodo di pandemia i sei mesi di servizio sono stati molto particolari a causa delle contingenze che si vivono lavorativamente nei nostri servizi centrali e nelle Biblioteche. Inoltre l’attuale situazione organizzativa di Biblioteche di Roma espone ancora di più le giovani ed i giovani colleghi a difficoltà dovute a un ruolo estremamente complesso. Pensiamo inoltre che anche il tempo previsto per rispondere al reperimento da parte delle colleghe/i sia estremamente breve. Con l’occasione si richiede al più presto la ripresa del confronto sulla riorganizzazione del servizio, del fondo di produttività e sul piano di formazione del personale che a questo punto assume particolare rilievo. La richiesta segue gli impegni assunti sia da codesta Direzione che dal Commissario dell'Istituzione. Distinti saluti. CGIL Moscovini - Tinchitella CISL  Trimarco - Di Silvestro RSU USI  Francesco Sordi Roma, 12 Febbraio 2021